codici sconto

Presunta Febbre Per Il Tuo Piccolino? Termometri!

Il termometro è uno strumento che serve a misurare la temperatura corporea e le sue relative variazioni. Nel tempo si è evoluto in varie versioni, modelli, leghe utilizzate, con un miglioramento notevolmente precisione, praticità e velocità: se un tempo era necessaria almeno un’ora per ottenere la misurazione, oggi bastano pochi secondi.

Il termometro che fino a qualche anno fa è stato il più utilizzato è quello al mercurio, molto preciso ma oggi non più in commercio. Dal 2009 è stato vietato come da normativa europea perché il mercurio è una sostanza altamente tossica e dannosa sia per contatto diretto che per inalazione: in caso di rottura del termometro, che era di vetro, il mercurio in esso contenuto si divideva in tante piccole palline difficilissime da raccogliere senza entrarne in qualche modo in contatto.

I modelli oggi in uso

– il termometro a striscia reattiva: una specie di cartoncino a cristalli liquidi da poggiare sulla fronte che cambia colore a seconda della temperatura; non è tossico, non richiede batterie, è infrangibile, ma è poco preciso;
– il termometro al galinstano (lega di gallio, indio e stagno), precisissimo ma un po’ lento nella rilevazione (5 minuti circa), che funziona esattamente come quello al mercurio, ascellare, senza rischi di tossicità, ma frangibile;
-il termometro elettronico digitale, sicuramente il più utilizzato. E’ in plastica ed ha un display a cristalli liquidi, su cui in pochi secondi compare la temperatura, avvisando tramite segnale sonoro intermittente. Funziona attraverso sensori elettronici di calore con le batterie. Può essere utilizzato per via ascellare, orale o rettale, a seconda che presenti o meno una sonda flessibile. E’ il termometro da neonato per eccellenza, sia per la velocità (20/30 secondi) sia per le varie colorazioni disponibili che lo rendono più accattivante e giocoso.
il termometro a infrarossi: può essere auricolare o frontale, a distanza o per contatto; quello auricolare va inserito nell’orecchio, mentre quello frontale può essere per contatto o a distanza. In questo secondo caso funziona mediante un puntatore ottico di fasci di luce estremamente rapido (pochissimi secondi) e preciso; non dovendo necessariamente entrare in contatto con il corpo, rende questi termometri utili per misurare la temperatura di bambini o di neonati anche durante il loro sonno. Attenzione: una errata interpretazione delle istruzioni può comportare un margine di errore di rilevazione della temperatura di ben 1 grado.

Le domande

Dunque, quando si parla di termometro per bimbi e per rispondere alle domande più frequenti sui termometri e dare consigli per le mamme, quello digitale e quello a infrarossi sono i più consigliati per praticità, versatilità di utilizzo, precisione, sicurezza e velocità di rilevazione temperatura.

Visualizzazione di tutti i 8 risultati

Filtra per prezzo

Filtra per Marca