Sono una mamma green

Sono una mamma green - Iperbimbo

Spegnere le luci

Le giornate si allungano? Il sole, tramontando dietro il mare, riempie gli occhi di calde nuance? Allora aspettiamo ad accendere la luce. In estate, in effetti, è facile tenerla spenta più a lungo. Prima di tutto, ci si può concedere qualche passeggiata all’aper to anche dopo cena, e poi, una volta che i bambini dormono, che ne dite di una bella chiacchierata a lume di candela? Quando il caldo si fa insistente, il consumo energetico sale a causa di ventilatori e climatizzatori: risparmiare sull’energia elettrica moderando l’uso dell’illuminazione potrebbe essere un’idea.

Giochi verdi

Una buona idea è approfittare della bella stagione per far conoscere più da vicino la natura ai bambini. Anche sul balcone, usando cortecce, sassolini e fiori, si possono creare veri ‘villaggi’, ideali per essere vissuti e animati da bamboline e folletti. Con l’aiuto di un adulto, si può inoltre costruire una mangiatoia per gli uccelli, in modo da ammirare i volatili a distanza ravvicinata, mentre mangiano i chicchi e i pezzetti di frutta preparati ogni giorno dai bambini. Anche una ‘bat box’ è facilmente realizzabile, sebbene normalmente i pipistrelli mettano su famiglia in primavera.

Green on the beach

Il tema dell’inquinamento dei mari è più che mai attuale. Nel nostro piccolo, possiamo adoperarci per sostenere un mare più pulito tenendo un comportamento adeguato in spiaggia. Per grandi e bambini, ad esempio, sì all’acquisto di creme protettive prive di filtri solari chimici, altamente tossici. Per diminuire l’uso della plastica, sostituire la bottiglia con una comoda borraccia. E, infine, insegnare ai nostri figli che la sabbia non è un souvenir: portare a casa un vasetto di sabbia significa, nel tempo, compromettere un ecosistema già fragile.

 

 

Risparmiamo l’acqua

In estate viene naturale lasciarsi andare a docce interminabili. Fermo restando che rinfrescarsi è di primaria importanza, si può insegnare ai bambini a risparmiare sul consumo dell’acqua,a partire da semplici gesti: chiudere il rubinetto quando ci si lava i denti; schiacciare il bottone ‘risparmio’ dello scarico differenziato del water dopo aver fatto pipì; aiutare la mamma a bagnare le piante verso sera, quando l’acqua evapora più lentamente visto che il calore diminuisce; lavare frutta e verdura in contenitori, al posto di lasciarli sotto l’acqua corrente. Può anche essere più divertente veder galleggiare le ciliegie.

 

 

Tratto da Nascere Mamma | di Lucia Modici

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>