Pelle a pelle

Pelle a pelle - Iperbimbo

Vantaggi dal punto fisico, emotivo, relazionale. Dopo aver trascorso 9 mesi ‘vicini vicini’, il parto rappresenta una forte fonte di stress per nascituro e neomamma. Lo skin to skin, o contatto pelle a pelle, viene ora ritenuto una soluzione ideale per entrambi i soggetti. In pratica, si tratta della messa in contatto del bambino con la mamma nella prima ora dopo il parto e per almeno 60 minuti, in modo che il piccolo ritrovi equilibrio dopo lo sforzo della nascita, per poi individuare il capezzolo e attaccarsi. È stato provato che il neonato è in grado di capire dov’è il capezzolo della madre, aiutandosi innanzitutto con l’olfatto e il gusto.

Altri benefici:

■ dopo un parto fisiologico, eseguiti i primi fondamentali controlli, il neonato viene subito adagiato sul petto della madre, coperto da un telo caldo. Tramite la voce e le prime carezze, la madre pone le basi per la relazione madre-figlio;

■ il contatto aiuta a mantenere costante la temperatura corporea del neonato e a superare lo sbalzo termico dopo il parto;

■ il neonato si tranquillizza.

Contemporaneamente, viene favorito il rilascio di ossitocina nella madre, ormone che serve sia per preparare il seno alla produzione del colostro che per aiutare le contrazioni dell’utero prevenendo un’emorragia post partum. Inoltre, il contatto immediato col piccolo potrebbe aiutare la madre a elaborare il lutto che comporta il fatto di trovarsi improvvisamente ‘vuota’. Lo skin to skin si è dimostrato ancor più utile come terapia per i bimbi prematuri: si tratta di una vera e propria cura che prende il nome di marsupioterapia (Kangaroo Mother Care) e che favorisce lo sviluppo neurologico, psicologico e fisico del piccolo.

Anche dopo le dimissioni dall’ospedale, il petto rappresenterà il posto migliore per far abituare il bambino alla vita esterna; qui starà comodo e al caldo, e i vantaggi per l’instaurarsi del legame madre-figlio, la tranquillità e l’allattamento al seno continueranno ben oltre la nascita.

Di Laura Sciolla | Tratto da Nascere Mamma

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>