L’igiene dei dentini

L’igiene dei dentini - IperBimbo

L’IGIENE VA CURATA DA SUBITO

È importante curare l’igiene della bocca del bambino sin dai primi mesi di vita. Non tutti sanno, infatti, che anche i dentini da latte, se non vengono curati e puliti con attenzione per eliminare qualsiasi residuo di cibo, possono cariarsi con grande facilità. Al bimbo ancora molto piccolo, le ‘operazioni’ di igiene orale possono essere proposte come un gioco: i genitori passano delicatamente una garzina imbevuta di acqua sulle gengive del neonato, dopo ogni pasto e la sera prima di dormire. Al posto della garza si possono usare anche piccoli ditali in gomma, anch’essi in vendita in farmacia. A partire dall’anno di età, si può iniziare a usare uno spazzolino bagnato a setole morbide, senza mettervi sopra il dentifricio (solo verso i 3 anni il bambino impara a non ingoiarlo).

COME LAVARE I DENTI AI BAMBINI?

Con la comparsa del primo dentino si inizia la pulizia dentale. Finché ci sono solo alcuni denti in bocca, non dobbiamo usare del dentifricio, ma se sono già spuntati 6-8 denti usiamo il dentifricio per bambini pari a un grano di cece. I bambini si divertono a lavarsi i denti e noi li lasciamo fare, alla fine però prendiamo lo spazzolino e laviamo loro i denti. Rimuoviamo la placca dalle superfici verso la lingua/palato, labbra/volto con movimenti circolatori o su e giù (partendo dalle gengive). Mano a mano che si sviluppa la loro manualità, insegniamo loro la tecnica corretta con tanta pazienza. Possiamo controllare l’efficacia della pulizia con le pastiglie rivelatrici della placca dentale. Dopo aver lavato i denti, si consiglia di bere solo acqua, mentre qualsiasi altro cibo o bevanda va escluso.

CHE DENTIFRICIO USARE?

Qualsiasi, ma è importante che al bambino piaccia il gusto del dentifricio scelto. Il contenuto di fluoruro nei dentifrici per bambini è nettamente inferiore ai dentifrici per adulti, quindi non costituisce un problema se i bambini ogni tanto ne ingoiano un po’; tuttavia, ci si deve ricordare di chiudere bene il tubetto in modo che non possano mangiarlo, perché ‘troppo fluoro fa male’, ed è vero: il fluoruro in grandi quantità è dannoso per l’organismo. I piccolini non devono lavarsi i denti con i dentifrici per adulti, poiché la loro concentrazione di fluoruro è troppo alta. Sullo spazzolino mettiamo solo una quantità di dentifricio per bambini grande come un grano di cece, perché a 2-3 anni d’età – con molta probabilità – ingoiano ancora il dentifricio, sia perché non sanno sputarlo sia perché gradiscono il sapore. Questo non è un problema, ma dobbiamo insegnar loro che il dentifricio va sputato e che il cavo orale va risciacquato più volte.

Estratto dalla rivista Nascere Mamma | Edizione Inverno

A cura del dottor Gianluca Licciardello

Igienista alla clinica odontoiatrica Smile Family | Pianezza (To) |

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>