Breslavia, la città degli gnomi

Breslavia, la città degli gnomi - Iperbimbo

Li vedi su un ponte con un fiore in mano; mentre leggono, si baciano, mentre suonano il violino; uno lavora al computer, l’altro è un veterinario; un altro ancora sta prelevando al bancomat; uno sta per partire con la sua moto. C’è anche quello che fa il custode davanti alla porta che conduce al loro regno. Si tratta di statuette alte poco più 20 centimetri, che rappresentano una delle attrazioni principali di Breslavia (Wrocław in polacco). Se infatti la cittadina – che si trova sul fiume Oder, a 200 chilometri dal confine tedesco – conta circa 600mila abitanti, ufficialmente si può dire che oggi il numero esatto è di 600mila più 385 unità. 385 simpatici gnomi che tappezzano le strade della città e che, ogni anno, vedono aggiungersi nuovi compagni di gioco. Tutto cominciò a metà degli anni ’80. Contro il regime comunista si strutturarono gruppi di protesta che sognavano una vita diversa: quale vita alternativa poteva esserci, se non quella delle fiabe, in un paese in cui non si poteva esprimere la propria opinione? Iniziarono a vestirsi di arancione (di qui il nome di Alternativa Arancione) e a lanciare i loro slogan al mondo attraverso graffiti rappresentanti gnomi vestiti di arancio.

Gli gnomi divennero così simbolo della protesta. Oggi questi graffiti sono scomparsi, ma nel 2001, per ricordare quel periodo storico, la città di Breslavia ha deciso di installare la prima statuetta a forma di gnomo, Sisifo. Nel 2005 la seconda. Di lì, anno dopo anno, gli gnomi sono spuntati in ogni angolo della città. È stata pensata anche una mappa apposita con cui famiglie e turisti possono muoversi tra i vicoli del centro alla ricerca dei suoi piccoli abitanti, per una vera, entusiasmante caccia al tesoro. L’aspetto ancora più divertente è che ogni tour tra gli gnomi di Breslavia potrà essere diverso, visto che cittadini, aziende, attività locali propongono periodicamente le loro ‘idee’ di gnomi; la città raccoglie le proposte e fa produrre le statuette da una realtà artigiana del luogo. C’è quindi un orchestra al completo vicino alla music hall; il tuffatore nei pressi del parco acquatico; il lampionaio che accende le lampade a gas dell’Isola della Cattedrale, proprio alla base del famoso ponte Tumski, che unisce la parte più antica di Breslavia al resto della cittadina. La ‘caccia’ è aperta tutto l’anno. A fine estate viene anche organizzato un festival denso di iniziative per i più piccoli.

In inverno, invece, i bambini si divertono a vestire i loro ‘amici’ per proteggerli dal freddo. In questo periodo, poi, Breslavia, anche detta la ‘città delle 12 isole e dei 100 ponti’ – per questo qualcuno l’ha soprannominata la Venezia polacca – diventa ancora più bella, impreziosita dall’atmosfera natalizia. Il centro storico, completamente rifatto alla fine degli anni ’90, viene illuminato e decorato da mille luci, mentre il Mercatino di Natale si estende dal Rynek (la piazza del mercato) alle vie Swidnicka e Oławska. Le bancarelle propongono dolci, regali, pezzi d’artigianato, gioielli, ornamenti, lampade, ceramiche, candele, oggetti in ambra e argento, giocattoli fatti a mano, oggetti con motivi folkloristici, vestiti e borse in puro lino, cosmetici naturali e molto altro. C’è anche un’area gastronomica con assaggi di specialità provenienti da tutto il mondo (e in particolare, ovviamente, dalla cucina polacca, con i deliziosi pierniki, tradizionali biscotti speziati al miele, preparati per l’occasione con la forma degli edifici storici del centro di Breslavia). Proprio in concomitanza con il mercatino – che quest’anno inizia il 23 novembre – appare in piazza lo gnomo Prezentus (‘Regalino’): si narra che esaudisca i desideri quando si tocca per tre volte il suo cappello. Cosa aspettiamo?

DOVE DORMIRE

Hotel Patio – www.hotelpatio.pl

I bambini sotto i 6 anni sono ospitati gratuitamente; facilities in camera per i più piccoli; area giochi e menù dedicato.

Art Hotel – www.arthotel.pl

Colazione gratuita fino a 16 anni; menù dedicato al ristorante. Pacchetti weekend con ingresso al Parco Zoologico inclusi per tutta la famiglia.

Hotel Duet – www.hotelduet.pl Boutique hotel vicino alla piazza del mercato. Ricca colazione; spazio giochi per bambini.

DOVE MANGIARE

Pod Freda – www.podfredra.pl

Sulla piazza principale, per gustare una magnifica… cotoletta alla milanese.

Motyla Noga

Tapas e fish&chips all’interno delle ex prigioni. Tempo permettendo, accogliente patio interno.

COME ARRIVARE

Voli diretti per Breslavia da Bari con Wizzair e da Bologna, Milano- Bergamo, Napoli, Palermo e Roma Ciampino con Ryanair. Da altri aeroporti, comode coincidenze con Lufthansa.

 

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>